Migranti

 




L’uomo, la persona, il viaggio, la guerra, la fame, l’abbandono, la morte. Tutte queste dimensioni sono presenti in chi affronta un viaggio e noi, con il nostro modello di accoglienza, vogliamo rappresentare un momento in cui la persona possa fermarsi per le cure, per ottimizzare l’iter burocratico, per ricevere aiuto e per il rilancio del suo progetto personale, con il supporto di operatori competenti e professionali. La cooperativa da sempre si batte per la dignità della persona al di là di razza, sesso, religione o altro. Riconoscendo all’uomo il diritto di muoversi e di rivendicare la felicità.

Dove
Sprar/Siproimi Provincia di Crotone - Sistema di accoglienza diffusa nella città di Crotone.
Sprar/Siproimi Comune di Crotone - Centro collettivo in via Russia n. 29 a Crotone.
Sprar/Siproimi Comune di Cariati - Sistema di accoglienza diffusa nella città di Cariati.
 
Il Servizio
Nato nel 1999, per accogliere un gruppo di Curdi presenti sul nostro territorio la nostra Cooperativa inizia l’esperienza della seconda accoglienza per i migranti. L’inizio di questa esperienza è stata gestita sotto forma di volontariato, successivamente si struttura diventando “BECAS IN AGORA’” e nel 2002 entrò a far parte del circuito Sprar. Successivamente sono nati altri due Centri Sprar.
Lo SPRAR/SIPROIMI è coordinato dal Servizio Centrale, ubicato a Roma; i Centri Sprar/Siproimi vanno oltre l’idea di assistenza e, sempre garantendo la Centralità della Persona e la sua Dignità, forniscono una serie di servizi quali:
 
- mediazione linguistica e interculturale;
- accoglienza materiale;
- orientamento e accesso ai servizi del territorio;
- formazione e riqualificazione professionale;
- orientamento e accompagnamento all’inserimento lavorativo;
- orientamento e accompagnamento all’inserimento abitativo; 
- orientamento e accompagnamento all’inserimento sociale;
- orientamento e accompagnamento legale;
- tutela psico-socio-sanitaria.
 
L' Utenza
Sprar/Siproimi Provincia di Crotone Accoglie 37 beneficiari che vedono come utenza i nuclei familiari e monoparentali
Sprar/Siproimi Comune di Crotone Accoglie 34 beneficiari di sesso maschile
Sprar/Siproimi Comune di Cariati Accoglie 31 beneficiari che vedono come utenza i nuclei familiari e monoparentali
 
Il Personale
Ogni progetto di accoglienza è seguito da una equipe coordinata da un responsabile.
Sprar/Siproimi Provincia di Crotone: Monica CARVELLI
Sprar/Siproimi Comune di Crotone: Francesca ROCCA
Sprar/Siproimi Comune Cariati: Emanuela GRAZIANI
 
Le equipe multidisciplinari vedono al loro interno diverse professionalità impegnate nella realizzazione del Progetto Individualizzato di accoglienza integrata:
  • Assistente sociale;
  • Educatore;
  • Mediatori culturali;
  • Consulenti legali;
  • Psicologo;
  • Operatori di accoglienza/integrazione.
 
Viene condotta una periodica attività di supervisione delle equipe al fine di offrire un servizio di supporto di gruppo sulle difficoltà emotive, relazionali e organizzative che possono sorgere in ambito lavorativo, sia con i beneficiari che con i colleghi.
 
Come accedere
A seguito del decreto legge n. 113/2018, convertito in legge n.132 del 2018, i richiedenti asilo non sono più titolati all’accoglienza nel SIPROIMI; possono, infatti, essere accolti i titolari di protezione internazionale e i minori stranieri non accompagnati nonché i titolari di permesso di soggiorno per le nuove forme di protezione introdotte e specificatamente disciplinate dal Legislatore.



Ultimo aggiornamento: 22/03/2020 21:32:49

Top